29 novembre 2007

CAPITANO, O MIO CAPITANO!!



La cosa più difficile della vita è avere sempre il coraggio di mostrarsi per quello che si è, per quello in cui si crede.

Oggi ancora di più.

Io salgo sul banco....


CAPITANO, O MIO CAPITANO!!!!!


9 commenti:

daleth ha detto...

viva la dead poets society

Lo Zingaro ha detto...

VIVA!!

S.B. ha detto...

Che bello !

Lo Zingaro ha detto...

:)

pOpale ha detto...

Ok io ci salgo sul banco ma se si rompe non voglio commenti ;)

Lo Zingaro ha detto...

Abbiamo solo banchi belli solidi, tranquillo Ale! Sali e balla!!!! Come l'orso balù...ricordi? ;) (se ci penso ancora rido...)

MasterMax ha detto...

Sempre pronto a combattere! Eccomi!

Lo Zingaro ha detto...

Stavo cominciando a preoccuparmi...non potevi mancare!!
Benvenuto sul banco Massi...anche se ai miei occhi, tu sei un Capitano...un Capitano vero!

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Condividi su Facebook
Questo libro non parla di strada.
La strada solamente appare sullo sfondo. È ambientato in strada, ma non di più.
Questo libro non parla nemmeno di gente di strada. Parla di gente e basta. É stato scritto in strada, questo si...
Questo libro parla di Ricominciare. Ricominciare daccapo, cercando di capire.
O ancora meglio: non facendo nulla senza prima aver fatto lo sforzo effettivo per capire. Prima capire, poi fare. Beati coloro che nella vita non han fatto ancora niente. Le loro pene, quando una buona volta capiranno la propria strada, saranno minime.


Maksim Cristan