1 luglio 2007

Canto per le animesole



Insegnami a volere ogni giorno il bene di qualcuno.

Fai che veda me stesso negli occhi degli altri,
e dammi la serenità di accettare quello che vedo.

Dammi il coraggio di credere in me ed quello che sono,
anche quando sarò rimasto solo.

Regalami amore vero per me stesso,
perchè senza quello non potrò mai amare veramente nessun altro.

Dammi il coraggio guardarmi allo specchio,
senza sperare di somigliare a qualcun altro
e senza provare paura di quello che vedo.

Dammi la forza di dire sempre la verità,
anche quando il prezzo del dirla sarà alto.

Consentimi di accogliere chi è di fronte a me,
sorridegli ed invitarlo a sedersi al mio fianco
anche se non ha nulla da darmi...

...di condividere i miei pensieri, di ascoltare i suoi.

Regalami un sogno da costruire ogni giorno
ed uno nuovo quando l'avrò perso.

Dammi la forza di rialzarmi dopo ogni caduta
e di guardare col sorriso i segni che mi ha lasciato.

Fai che incontri uno sguardo fra mille
per il quale rinuncerei a tutto pur di non perderlo mai...

...e che guardandolo assista all'inizio di una vita.

Permettimi di essere ogni giorno me stesso
e dammi il coraggio di esserlo anche quando altri non capiranno...

...e di non provare rabbia verso chi non capisce.

Dammi l'energia per creare ogni giorno una cosa buona
ed il talento per dare vita ad una cosa bella.

Che io possa ogni giorno ridere e piangere almeno una volta, anche senza motivo,
da solo o anche insieme a chi ho appena incontrato...

...e che domani io possa imparare qualcosa che non conoscevo. Non importa cosa.

E che il mio cuore, gli amici e la musica accompagnino ogni passo del mio cammino...
...anche quando non capisco dove porti.

Perchè quello che conta è il viaggio. Non la destinazione.
Se vi va, cantatelo a voi stessi. Non al cielo.

3 commenti:

Piggio ha detto...

Mi chiedi molto. Ma cercherò di offrirtelo velocemente. Tempo permettendo.

Apprezzo la tuo poesia.. ho ritrovato qualcosa di mio nelle tue parole..

Lo Zingaro ha detto...

La notte fa viaggiare la mente...e questo è quello che ne è venuto fuori! Mi fa piacere che l'apprezzi e che la senti un pò anche tua...veramente.
Amen grande Piggio!

Vì ha detto...

....così sia.....

Condividi su Facebook
Questo libro non parla di strada.
La strada solamente appare sullo sfondo. È ambientato in strada, ma non di più.
Questo libro non parla nemmeno di gente di strada. Parla di gente e basta. É stato scritto in strada, questo si...
Questo libro parla di Ricominciare. Ricominciare daccapo, cercando di capire.
O ancora meglio: non facendo nulla senza prima aver fatto lo sforzo effettivo per capire. Prima capire, poi fare. Beati coloro che nella vita non han fatto ancora niente. Le loro pene, quando una buona volta capiranno la propria strada, saranno minime.


Maksim Cristan