20 giugno 2007

Primo giorno di scuola!!

Grembiulino nuovo, fiocchetto e panierino con una mela rossa ben lucida: sono pronto.
Oggi è il mio primo giorno di scuola. Grandi emozioni, aspettative, paure.
Quando "la mamma" mi avrà riportato a casa vi racconterò com'è andata, se la maestra è simpatica e se ho trovato degli amichetti.
Fatemi un in bocca al lupo!

6 commenti:

ape ha detto...

in bocca al lupo!

Lo Zingaro ha detto...

Crepi Apetta, crepi!
A presto per i racconti...

LoStupido ha detto...

"In bocca al lupo!"
"Vaffanculo Mamma!" rispose Cappuccetto.


Sei un nuovo blogger?
come mi hai trovato?
son semrpe stato amico degli zingari anche se mi han rubato in casa e in macchina. non è che epr caso puoi restituirmi almeno il portatile?

Lo Zingaro ha detto...

Nuovo di pacca! Più o meno... o almeno me li porto bene!
Guarda per quello che riguarda il tuo portatile, so che l'hanno dato ad un poeta di strada per scrivere i suoi pensieri quando dorme sulla panchina dei giardinetti...dai, è per una buona causa!
Ti ho trovato attraverso il blog di qualcuno che, come tutti noi, fa fatica a crescere...chi ti viene in mente? ;)
A presto stupido...aspetto ancora la monetina! Il rosso ovviamente lo dividiamo...

ape ha detto...

..che sarebbi io!

Lo Zingaro ha detto...

Quand'è vero, è vero!
L'Apetta indiana...

Condividi su Facebook
Questo libro non parla di strada.
La strada solamente appare sullo sfondo. È ambientato in strada, ma non di più.
Questo libro non parla nemmeno di gente di strada. Parla di gente e basta. É stato scritto in strada, questo si...
Questo libro parla di Ricominciare. Ricominciare daccapo, cercando di capire.
O ancora meglio: non facendo nulla senza prima aver fatto lo sforzo effettivo per capire. Prima capire, poi fare. Beati coloro che nella vita non han fatto ancora niente. Le loro pene, quando una buona volta capiranno la propria strada, saranno minime.


Maksim Cristan